referaty.sk – Všetko čo študent potrebuje
Streda, 29. marca 2017
Le città nell'economia globale
Dátum pridania:20.06.2003Oznámkuj:12345
Autor referátu:Sika
 
Jazyk:TaliančinaPočet slov:2 284
Referát vhodný pre:Stredná odborná školaPočet A4:9.1
Priemerná známka:2.95Rýchle čítanie:15m 10s
Pomalé čítanie:22m 45s
 
I mutamenti dell’economia hanno influito moltissimo sull’importanza delle città e del relativo ruolo economico. Nel 19° secolo le città non erano i centri in cui venivano create le ricchezze: infatti, la ricchezza veniva creata nei porti, nelle piantagioni, nelle miniere.. oggi invece la ricchezza dipende dai movimenti internazionali di denaro, che hanno origine nei mercati finanziari, nelle banche, negli uffici direzionali delle società trasnazionali; e le città sono la loro sede naturale.
Il ruolo della città nella nuova economia globale è influenzato da una nuova geografia delle transazioni internazionali. Quando l’oggetto delle transazioni erano le materie prime per es.prodotti minerari o prodotti agricoli, i luoghi chiave erano Africa, America Latina e Caraibi. Quando invece, agli inizi degli anni ’80, la finanza e i servizi economici sono diventati i componenti importanti delle transazioni internazionali, il ruolo delle città si è rafforzato. Ed in particolare oggi soltanto un numero limitato di città svolge un ruolo strategico.

Geografia
La nuova geografia delle transazioni internazionali diventa più chiara con i flussi di investimenti diretti esteri (IDE)- prodotti da investitori che comprano, anche in parte, un impresa o creano imprese in paesi esteri. Durante gli ultimi 20 anni la crescita degli IDE è stata inglobata (unita) nei processi internazionali di produzione di beni e servizi come la produzione manifatturiera nei paesi in via di sviluppo. Gli anni ‘80 hanno visto uno spostamento della geografia economica globale verso l’asse est-ovest: la così detta ‘triade’ (USA, Europa occidentale, Giappone). Stati uniti, Regno unito, Giappone, Francia e Germania, cioè i paesi più sviluppati, hanno generato la parte maggiore dei flussi di IDE attorno alla metà degli anni ’80. E non è un caso che le banche più importanti sono in questi paesi.

Composizione
Mentre negli anni ’50 i movimenti economici erano costituiti da prodotti primari e risorse trasformate da industrie manifatturiere, negli anni ’80 il divario fra la crescita delle esportazioni e quello dei flussi finanziari è cresciuto notevolmente. Gli IDE globali sono cresciuti annualmente almeno del 20 % fino ad arrivare al 29 %.
 
   1  |  2  |  3  |  4  |  5  |  ďalejďalej
 
Copyright © 1999-2016 News and Media Holding, a.s. - všetky práva vyhradené. Publikovanie alebo šírenie obsahu je zakázané bez predchádzajúceho súhlasu.